Le nostre cucine

pubblicato il 8 Giugno | in News

Oltre ai birrifici artigianali non mancheranno di certo stand e truck legati al mondo del food. Da nord a sud dello stivale arriveranno 12 cucine con proposte culinario di ogni tipo.

1. SBAFFALO – LE BUFALE DI CUNEO ON THE ROAD AGRI-STREET FOOD – Piemonte

Sbaffalo – Agri street food nasce dall’idea di due amici amanti della buona tavola e appassionati di cucina, e dal loro sogno di portare in mezzo alla gente una cucina fatta di prodotti artigianali e ricercati che valorizzino il territorio di origine. Facendo parte della famiglia “Moris – Le Bufale di Cuneo”, il passo è stato breve e naturale…
Così è nato Sbaffalo, il food-truck che propone in esclusiva tutta la produzione Moris in versione Agri Street Food.

2. BLACK LAND BURGER – Piemonte

Preparano Hamburger di qualità che provengono esclusivamente da allevamenti 100% Italiani.
La carne è di Razza Piemontese Fassone certificata Coalvi.
Black Land Burger nasce da un’idea di Ignazio e Alberto Sanneris. macellai da generazioni che da un’azienda a conduzione familiare decidono di portare su strada l’eccellenza della carne piemontese in una visione gourmet e selezionando solo ingredienti di alta qualità.

3. SCOTTADITO – Marche

Vengono da San Benedetto del Tronto e sono in strada dal 2012 con il progetto Scottadito.
È la storia di 3 amici che hanno deciso di lavorare e viaggiare in tutta Italia a bordo di un’Ape Piaggio, proponendo i 3 prodotti che rappresentano i simboli dello street food di 2 regioni (Marche e Abruzzo): le olive ascolane, gli arrosticini e il pesce fritto.
I prodotti sono sempre serviti caldi nei cartocci e consumati con le mani.
È una storia di amicizia, lavoro, buon cibo, passione, discussioni, lealtà e sacrifici.

4. STRA GOOD – Piemonte

Stra Good è il food truck piemontese famoso per la sua piadina piemontese, nata nel 2014, una scommessa che ha dato ottimi risultati sul piano enogastronomico.
Gli ingredienti presenti nella Piadina Piemontese sono eccellenze e prodotti tipici del nostro territorio: Crudo di Cuneo DOP; Raschera Piemontese DOP; Toma Piemontese DOP; Bra Tenero DOP; Verdure di Stagione.

5. IL BOCCONE DEL RE – Piemonte

Il Boccone del Re è una salsamenteria nata nel 2015 in centro a Saluzzo. 
La salsamenteria è un negozio di specialità alimentari con banco vendita di salumi, di formaggi e con un piccolo bistrot per la somministrazione e degustazione dei prodotti in vendita.
Le proposte principali sono la piadina romagnola (quella originale) e la puccia salentina, una specialità di pane pugliese croccante fuori e vuoto all’interno ideale da farcire. Per l’evento di C’è Fermento 2019 ci proporranno la puccia salentina con interessanti farciture!

6. BRACEVIA A TUTTA PECORA – Abruzzo

Bracevia è un concept nato nel 2005, da un’idea di Agnese e Maurizio. Una storia che narra la passione per un prodotto e l’amore per una terra e che nasce dall’idea di raccontare l’Abruzzo in giro per l’Italia.
La pecora è protagonista assoluta: i prodotti sono realizzati esclusivamente con carne ovina, selezionata e controllata, mettendo sempre al primo posto la qualità delle materie prime.
“Abbiamo realizzato il nostro sogno: quello di recuperare la tradizione dei nostri avi, ovvero preparare e cuocere gli arrosticini nelle piazze”.

7. FARINEL ON THE ROAD – Piemonte

Farinel on the road è uno dei più apprezzati food trucks italiani.
Ancora oggi a distanza di anni, gli unici a proporre le “miasse”. Prodotto centenario tipico della regione del Canavese, si tratta di una specie di piadina di polenta, cotta su dei ferri arroventati sul fuoco.
Vengono preparate secondo l’antica lavorazione, solo con farina di mais e acqua, e farcite con prodotti locali come: il salignun (una crema di ricotta fresca alle erbe alpine e peperoncino), salumi caserecci come il salame di patata (un insaccato di salame suino, pancetta, lardo e patate bollite) e tante altre bontà.

8. FIOCA – Piemonte

Fioca è l’attività artigianale nata dalla collaborazione tra il beerfirm Antagonisti e Juri Chiotti, chef di Frassino. Oltre ai gusti classici ci sono quelli legati ai prodotti tipici della val Varaita e “a km zero”: fiori di sambuco, fieno, menta selvatica, albicocche di Costigliole.

9. FAMÙ – Piemonte

Non potevano mancare lo yogurt e il formaggio di FAMÙ!
Deliziosi panini, yogurt e formaggi tutto di loro produzione saranno il contorno ottimo a una birra artigianale.

10. QUELLI DELLA BOMBETTA – Puglia

Sono ormai famose in tutta Italia, sono le bombette pugliesi che anche quest’anno, grazie a Quelli della Bombetta , torneranno a replicare il successo delle scorse edizioni.
Con il termine bombette si indicano degli involtini di carne di maiale (capocollo) ripieni di formaggio, sale e pepe. 
In giro per l’Italia l’associazione cuoce la bombetta come tradizione comanda: sulla brace. “La brace permette l’espulsione dei grassi lasciando la carne della bombetta morbida”.
Vengono poi servite in coni di carta accompagnate da un altro pezzo di storia gastronomica pugliese: il pane d’Altamura, cotto in forno a legna.

11. IL REGNO DELL’UOVO – Piemonte

L’azienda avicola AMA di Torre San Giorgio incontra la cucina della Locanda Corona di Ferro di Saluzzo per proporre piatti appetitosi, genuini e nostrani.
Il progetto è nato proprio per il Salone di C’è Fermento, ed ha unito due realtà che hanno come comune denominatore l’alta qualità dei prodotti.
Ingrediente principale?! L’uovo, naturalmente.

12. BEESTRO’ – Emilia Romagna

Beestrò è un’idea essenziale: offrire cibo di qualità nelle migliori realtà culinarie d’Italia.
Nasce nel 2014 da un gruppo di giovani imprenditori romagnoli proveniente dal settore alberghiero e della ristorazione: Giorgia, insieme ai suoi fratelli Giacomo, Giulia, Tommaso e a Manuel decidono di dar vita a una vera e propria cucina itinerante che lega materie prime ineccepibili al concetto di “cibo da strada”.

Pin It

Articoli correlati